Skip to content

I sapori di un tempo: il Sciusciello Cilentano

Oggi voglio parlarvi di una ricetta semplice, gustosa e facile da preparare. A me piace molto, sia per il suo sapore, sia perché mi diverto a trovare l’ingrediente principale.  Quale sarà? Vi do un indizio: in queste belle giornate di sole  si può trovare passeggiando nella natura. Avrete capito che sto parlando dell’asparago selvatico, ingrediente principale del Sciusciello Cilentano, una ricetta tradizionale della cultura contadina cilentana.
Il nome sciusciello deriva dal latino “iuscellum”, che significa brodo. Si tratta, infatti, di una zuppa calda molto semplice da preparare che viene servita come piatto unico, da non confondere con il sciusciello di Pellezzano, che è un tipo di pane preparato con farina, acqua, sale e olio evo.

Gli ingredienti necessari, invece, per la preparazione del Sciusciello Cilentano sono:

– 400 g di asparagi selvatici
– pane casareccio
– 200 g di formaggio caprino cilentano
– 5 uova
– 1 scalogno
-olio EVO del Cilento
– acqua
-prezzemolo
-peperoncino
-sale

Preparazione:

Puliamo gli asparagi, eliminando le parti meno tenere, e tritiamo finemente lo scalogno.

In una padella alta mettiamo a soffriggere, a fuoco basso e nell’olio, il peperoncino e lo scalogno, finché non diventa dorato.

Aggiungiamo gli asparagi e cuociamo per qualche minuto.

Versiamo 2-3 bicchieri d’acqua calda e aggiungiamo un pizzico di sale.

Intanto, in un piatto, sbattiamo, con l’ausilio di una forchetta, le uova con il formaggio e il prezzemolo tritato. Quando l’acqua inizia a bollire, aggiungiamo il tutto agli asparagi.

Lasciamo cuocere per altri 5-10 minuti, facciamo riposare per qualche minuto e poi serviamo il sciusciello cilentano in tavola, versandolo in una scodella contenente pane casareccio.

Questa è la nostra ricetta di oggi provatela e fatemi sapere cosa ne pensate!

Alessia De Luca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.