Skip to content

Il culto di Santa Barbara a Copersito e il ricordo di Padre Sinforiano

Il Cilento è terra di culti religiosi. Ogni borgo ha un santo patrono che protegge i suoi abitanti. A Copersito, frazione di Torchiara, la patrona è Santa Barbara, protettrice dei vigili del fuoco. Ricordo che la storia di Santa Barbara mi venne raccontata, per caso, da Padre Sinforiano. Avrò avuto sei anni o poco più, ma la chiacchierata con il parroco mi rimase particolarmente impressa. Gli bastò sentire che mi chiamassi Barbara per raccontarmi la vita travagliata della santa, che venne rinchiusa in una torre dal padre perché si era rifiutata di rinnegare la fede cristiana. Mi disse che il mio era un nome coraggioso che avrei dovuto portare con grande orgoglio. La santa, infatti, rappresenta la capacità di affrontare il pericolo con fede, coraggio e serenità anche quando non c’è alcuna via di scampo. Tempo dopo la nostra chiacchierata, Padre Sinforiano tornò appositamente a Castellabate per portarmi in dono la statuetta di Santa Barbara, che ancora capeggia sulla mia scrivania e a cui mi rivolgo quando tutto questo coraggio viene a mancare ( e capita spesso).

Oggi ero in procinto di scrivere l’articolo sull’imminente festività di Santa Barbara, in programma, a Copersito, Domenica 10 Luglio. Non volevo scrivere il solito pezzo sulla ricorrenza e ho pensato di rivolgermi a qualcuno del posto per farmi raccontare un po’ di curiosità. Mi è sembrato un segno del destino quando Nello Manzi, raggiunto al telefono, mi ha parlato della profonda devozione che Padre Sinforiano nutriva per Santa Barbara e che aveva trasmesso a tutta la comunità. Io stessa, seppur in modo indiretto, ero stata testimone del suo amore per la santa.

Padre Sinforiano è stato parroco di Copersito dal 1950 al 2011, formando e guidando le giovani menti del piccolo borgo. In quegli anni, il Lunedì successivo alla festa venivano organizzati i giochi tradizionali come il tiro alla fune, il colpo della pignata o la corsa con i sacchi. Momenti di svago apparentemente lontani che i più anziani sperano possano essere ripresi anche oggi dalle nuove generazioni, in nome di un parroco che segnato la storia di una comunità.

In attesa del ritorno dei giochi, ricordiamo il fitto programma di quest’anno. La ricorrenza di Santa Barbara in tutto il mondo viene festeggiata il 4 Dicembre. A Copersito, però, viene celebrata anche d’estate e, precisamente, la seconda domenica di Luglio. In molti borghi del Cilento è tradizione onorare il culto del patrono anche durante la bella stagione per dare la possibilità agli emigranti di partecipare.

Quest’anno il Comitato della Festa di Santa Barbara ha previsto un ricco cartellone di eventi. Giovedì 7 e Venerdì 8 Luglio, presso Piazza A. Torre di Sant’Antuono di Torchiara, si terrà la sagra cilentana “Insieme sotto le stelle”. Giovedì 7, alle 19.30, i più piccoli potranno divertirsi presso il Mario Bros Village e la serata sarà allietata dalla musica dei Dream On. Doppio appuntamento per Venerdì 8 Luglio: alle 21.00, ci sarà lo spettacolo di Espressione Danza e, alle ore 22.30, si esibirà l’imitatore Mimmo Foresta.

Domenica 10 Luglio, invece, ci sarà la Messa al mattino alle ore 10.30 presso la Chiesa di Santa Barbara a Copersito e la processione per le vie del paese alle ore 18.30. Concluderà la festività il concerto dei Camaleonti che, nel cinquantesimo anniversario della loro costituzione, si esibiranno, domenica sera, in Piazza A. Torre di Sant’Antuono di Torchiara.

Barbara Maurano

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.