Skip to content

C come Cilento

La Gelbison vince il campionato e porta il Cilento nei professionisti

 

Oggi si conclude, in trionfo, il campionato di calcio della Gelbison con la sfida casalinga alla Polisportiva Santa Maria Cilento. Sarà festa al Morra di Vallo della Lucania, con i rossoblu a salutare il proprio pubblico e a ricevere i meritati applausi per una stagione storica. Per la prima volta nella storia, una squadra del Cilento parteciperà ad un campionato professionistico -la serie C- avendo dominato il girone I del campionato di serie D.

La storia della Gelbison è relativamente recente: il primo campionato disputato risale alla stagione 1957-58 con il nome di Unione Sportiva Gelbison Vallo. Dopo anni di partecipazione ai massimi campionati regionali, nella stagione 2008-09 la prima partecipazione al campionato di serie D; dalla stagione 2011-12 stabilmente in serie D fino al grande salto della stagione attuale.

Fin dagli albori, la squadra di Vallo della Lucania ha rappresentato un intero territorio che si identifica con il “monte sacro”. Oggi questo legame rappresenta la filosofia della società presieduta dall’imprenditore Puglisi; il progetto sportivo parte dal desiderio di formare una squadra comprensorio che rappresenti tutti i comuni del Cilento. Ad oggi i comuni che hanno aderito al progetto Gelbison sono 48, con un bacino di utenza di novantamila abitanti e la possibilità, per le piccole società di calcio – soprattutto giovanili – di collaborare con una importante realtà sportiva consolidata.

Questo capillare radicamento sul territorio significa in primo luogo promozione sportiva (con tutte le conseguenze positive in termini di socializzazione dei ragazzi/e e di educazione alla pratica sportiva) ma anche formazione (con la possibilità- e la speranza- per un giovane calciatore del territorio di ambire al professionismo).

Oltre ai meritati festeggiamenti però, si lavora già per la prossima impegnativa stagione: prima questione da risolvere riguarda lo stadio. L’impianto che storicamente ha rappresentato la casa della Gelbison – lo stadio Morra di Vallo della Lucania – non risponde ai requisiti tecnici richiesti dalla Federazione per disputare le gare di Serie C; urge pertanto trovare una location alternativa. Tante le voci che si rincorrono sul punto: dalla suggestione dello stadio Arechi di Salerno al “Guariglia” di Agropoli (dove però sembrano necessari lavori di adeguamento). Sarebbe paradossale una soluzione fuori provincia o – come si vocifera- addirittura fuori regione: che la squadra del Cilento giochi nel Cilento!

Francesco Di Tommaso

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.