Skip to content

Cilento

Terra tra mare e cielo. Terra di canti e di poesie. Profumi di olive appena colte, di pomodori stesi ad essiccare. Hai il volto di chi lotta per un’idea, di chi crede nella libertà. Hai il profumo della lavanda selvatica e sei placida come l’acqua del fiume Alento. Guardi l’orizzonte dalla tua terrazza e arrossisci, a sera, pensando a quanto tu sia bella. Sei sacra come il tempio di Poseidone e sei candida come il latte appena munto.
Terra selvaggia, terra di transumanza. Terra di miti, sei antica e sempre nuova. Nuova come il giorno che viene, come il Sole che spunta dal colle e si addormenta nel mare.
Sei le mie radici, la mia voglia di andare per poter tornare.

Mariasole Nigro.

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Clara Rania ha detto:

    Cosa aggiungere? È così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.