Skip to content

Laboratori di Arte e Scienza nel Cilento

Da diverso tempo l’Associazione Cilento Domani Arte e Cultura Mediterranea APS sta curando un filone di studi sulle relazioni che intercorrono tra Arte e Scienza, una materia vasta che pone continuamente l’artista e il ricercatore, mossi entrambi dalla curiosità della scoperta, a misurarsi in un complesso ambiente indistinto, dove si cercano correlazioni e similitudini.

Spesso la parola “creatività” evoca il lavoro di romanzieri, poeti, compositori e artisti visivi. Non sempre è riconosciuta la creatività di matematici e scienziati se non per alcune personalità quali Einstein, Fermi, Curie: c’è una tendenza generale a presumere che la creatività sia più associata alle arti che alle scienze. Questa visione stereotipata della creatività ha condotto a una sorta di scisma tra le “due culture”, scisma che probabilmente avrebbe sbalordito molti grandi creativi del passato, come Platone, Aristotele, Michelangelo, Leonardo da Vinci. Per loro lo studio e l’osservazione del mondo, spesso chiamato “natura” o “mondo naturale”, erano la fonte di ispirazione: in assenza di tecnologia, la “natura” era il loro laboratorio. Utilizzando questo laboratorio, Platone e Aristotele hanno gettato le basi della fisica e della matematica moderne e parimenti dell’estetica, dell’etica e delle scienze politiche. Leonardo, devoto “studente della natura”, fu pittore e scultore, ma fu anche ingegnere, inventore e anatomista. Michelangelo fu pittore e scultore, oltre che poeta, ma fu anche ingegnere, anatomista e architetto. La capacità di essere creativi è una delle caratteristiche più importanti che gli esseri umani possiedono. Si è manifestata fin dai tempi della pietra in cui qualcuno ha visto in un sasso un utensile

o una lancia o ha capito che con una ruota era più semplice spostare oggetti o ha sentito la necessità di trasmettere storie dipingendo nelle grotte. Nell’ ambito del Festival itinerante SCIENTIA che si tiene dal 21 al 22 giugno 2022 nel Cilento, sono programmati due

 laboratori per il giorno 22 giugno, uno di mattina con inizio alle ore 10,00 dal titolo: METTERE I FENOMENI DELLA NATURA NELLE MANI DELLA GENTE a cura dell’Associazione Scienza Viva ed uno il pomeriggio con inizio alle 17,00 dal titolo:  SPERIMENTAZIONI TRA ARTE E SCIENZA a cura 

di Associazione Hypatiae Arte e Scienza ed AIF Associazione Italiana per l’insegnamento della Fisica Sezione di Salerno

Si tengono a Torchiara – Presso l’Associazione Cilento Domani Arte e Cultura Mediterranea,  proprietaria della Biblioteca Archivio della Fotografia Mediterranea in via G. B. Riccio n. 5. La partecipazione è  anche occasione per conoscere una struttura che dal 1987 è aperta al pubblico con una biblioteca che vanta più di 8200 volumi ed iniziative importanti sul territorio, riconosciuta dal MIC Ministero della Cultura.

Le iscrizioni sono gratuite, i laboratori sono condotti da ricercatori che mettono del loro tempo a disposizione dei ragazzi

e delle famiglie per approfondire argomenti scientifici in modo semplice ed interattivo. Il pubblico partecipa agli esperimenti in sicurezza.

Per poter realizzare l’evento, chiediamo ai giovani, alle famiglie una piena adesione al programma e la partecipazione ai laboratori. ( è gradita una prenotazione ( tel. 3661567740 Anna Maria o 3392804128 Gianfranco) per organizzare il tavolo e le sedie per la famiglia partecipante).  Ci auguriamo di poter registrare numerose adesioni che incoraggiano a programmare la prossima edizione con maggiori eventi giornalieri per far crescere nel Cilento la manifestazione SCIENTIA. Nelle prossime edizioni ci concentreremo sulla salvaguardia del pianeta sostenendo e divulgando informazioni sulle priorità dell’Agenda 2030. Questo Festival che si occupa di Scienza ed Arte ha una forte ragione d’essere in un territorio come il nostro in cui la tutela, la promozione e la gestione delle risorse sono il motore economico principale.

Nei prossimi giorni pubblicheremo notizie e maggiori dettagli sul convegno “Tecniche di Arte e Scienza” che si tiene il giorno 21 giugno con inizio alle ore 17,30 presso il Castello Angioino Aragonese di Agropoli. Avremo , poi, la mostra di Roberto Messa, il concerto del chitarrista Daniele Aiello. Appuntamenti che unitamente ai laboratori completano l’offerta di questo Festival itinerante alla sua prima edizione “SCIENTIA”. Ma di questo parleremo al prossimo comunicato stampa.

 

https://scienzaviva.it/doc/video/VID-20220123-WA0000.mp4

https://www.hypatiae.com/

https://www.aif.it/

https://www.scienzaescuola.eu/

 

Giovanni Pico

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.