Skip to content

La monarchia a Roma

In questa seconda puntata della rubrica dedicata al fantastico mondo della Storia Romana andremo a rimarcare, con accurata precisione e meticolosa scrupolosità, le prime forme di governo dell’antica Roma.

La monarchia svolge un ruolo di fondamentale importanza, sotto questo punto di vista, in quanto la sua durata nell’Urbe si estende per più di due secoli, dal 753 a.C (anno della fondazione di Roma) al 509 a.C (cacciata dell’ultimo re, Tarquinio il Superbo). Il tutto si fonde,ancora una volta, col mondo della leggenda sopratutto se si presta particolare attenzione al fatto che governarono solamente sette re(numero troppo esiguo) in ben 244 anni(vasto arco temporale).

Adesso, senza perderci in chiacchiere, andiamo ad analizzare tutti i re che si sono resi protagonisti con le proprie riforme, influenze e i rispettivi assetti tattici.

1) Non possiamo non partire da Romolo(753-715 a.C.) a cui vengono attribuiti la fondazione, il medesimo nome di Roma e la fusione di Romani e Sabini.

2)Al secondo posto, sempre procedendo in ordine cronologico, troviamo Numa Pompilio(715-672 a.C.) a cui furono ascritte le basi dell’ordinamento religioso.

3)Al nome di Tullo Ostilio(672-640 a.C.) si associa l’espansionismo territoriale di Roma, la sconfitta della famosa città di Alba Longa e la totale egemonia romana nella Lega latina.

4)In quarta posizione è presente Anco Marcio(640-616 a.C.), cui si riferiscono le lotte contro le popolazioni dei Fidenati e dei Latini, nonché la fondazione della prima colonia romana:Ostia.

5)Tarquinio Prisco(616-578 a.C.) è il primo degli ultimi tre re di origine etrusca che influenzerà moltissimo Roma, facendo bonificare la valle paludosa tra il Palatino e il Campidoglio e realizzando la Cloaca Massima, di fondamentale importanza in quanto rappresenta il primo sistema fognario dell’Urbe.

6)A Servio Tullio(578-534 a.C) si deve l’erezione della mura e la suddivisione della popolazione in cinque classi di censo(il reddito).

7)Concludiamo la nostra puntata con Tarquinio il Superbo(534-509 a.C.), ultimo re di Roma, il quale fu cacciato dalla città in seguito ad una ribellione che provocò la fine della dominazione etrusca su Roma e la nascita di una forma di governo che accompagnerà la città per secoli:la Repubblica.

Di quest’ultima forma di governo parleremo però più approfonditamente nel prossimo articolo….

Raffaele Pio Marrone

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.