Skip to content

Le onde gravitazionali: un nuovo strumento per comprendere l’Universo

Da diverso tempo l’Associazione Cilento Domani Arte e Cultura Mediterranea APS sta curando un filone di studi sulle relazioni che intercorrono tra Arte e Scienza, una materia vasta che pone continuamente l’artista e il ricercatore, mossi entrambi dalla curiosità della scoperta, a misurarsi in un complesso ambiente indistinto, dove si cercano correlazioni e similitudini. Nell’ambito delle nostre attività quest’anno abbiamo ottenuto un importante riconoscimento, ovvero la partecipazione alla NOTTE DEI RICERCATORI, un evento europeo che vede protagoniste le università ed i centri di ricerca italiani in collaborazione con gli omologhi esteri. La manifestazione prevede la possibilità di intervenire con dei pre-eventi in luoghi che si sono particolarmente distinti in questo campo culturale e di divulgazione scientifica. La nostra prima serata dal titolo “Le onde gravitazionali: un nuovo strumento per comprendere l’Universo” si tiene il 24 settembre con inizio alle ore 19,00 ed ospiteremo il Prof. Aniello Grado, ricercatore INAF – Osservatorio Astronomico di Capodimonte (NA). Un affascinante viaggio nella comprensione di come si genera e come si rivela un’onda gravitazionale. Cosa è un’onda gravitazionale e come si genera? Come è fatto un rivelatore di onde gravitazionali? Anche grazie all’ausilio di vari dispositivi quali telo elastico, interferometro di Michelson e pendoli, che consentiranno un coinvolgimento diretto del pubblico, verranno divulgati i concetti basilari di quella che è una nuova era nella conoscenza dell’uomo: L’era dell’Astronomia Gravitazionale. Si tiene presso la Biblioteca Archivio della Fotografia Mediterranea, a Torchiara in via G. B. Riccio n. 5. L’evento gratuito è aperto a tutti!

Giovanni Pico

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.